La formazione

Uno degli aspetti importanti della lean production è la formazione. Quando parliamo di formazione non ci riferiamo solo alla formazione classica, ma ad una condivisione a 360° del progetto e al significato più ampio, includendo quindi anche la formazione sul campo. Ci sono molti personaggi coinvolti in questo difficile e lungo processo: stiamo parlando di studenti, insegnanti, supervisori. Ogni figura ha un ruolo ben preciso, ad esempio lo studente deve impegnarsi ed applicarsi; il supervisore deve verificare che l’insegnante stia rispettando ciò che l’azienda si aspetta venga insegnato, l’insegnante deve realmente impegnarsi affinché lo studente impari, motivandolo e stimolandolo a fare le domande giuste, senza dargli le risposte, ma aiutandolo a trovarle.

Inoltre la formazione deve anche essere verificata, cioè non deve essere fine a se stessa, ma al termine di essa deve essere accertata.

Spesso nella lean production vengono applicate anche tecniche di “formazione incrociata” meglio conosciute come cross training; lo scopo è che ogni lavoratore sia in grado di compiere il lavoro del collega, in modo da raggiungere un grado di maggiore flessibilità, minore stress per i lavoratori, favorire la non ripetitività del lavoro e infine produrre prodotti a maggiore qualità per il cliente creando anche maggiore soddisfazione per il lavoratore.